Uno dei lavori che attualmente è molto richiesto è l’agente immobiliare. Tante persone, infatti, si rivolgono a delle agenzie immobiliari per trovare la casa, l’appartamento, la stanza che desiderano. Ci sono anche molti proprietari di immobili che per mancanza di tempo o di contatti, si affidano alle agenzie per vendere o affittare casa.

Come conseguire l’abilitazione d’agente immobiliare

Per intraprendere questa professione c’è bisogno di una preparazione e bisogna superare l’abilitazione d’agente immobiliare. Ci deve essere, infatti, un minimo di conoscenza tecnico giuridica quando ci si confronta con un cliente. Quindi è fondamentale avere un’ottima riuscita all’abilitazione, perché avere un’ottima preparazione tecnico giuridica, così da trasmettere fiducia al proprio cliente, che sia esso compratore o venditore. Bisogna essere anche credibili nei confronti degli avvocati, dei notai, dei commercialisti e di tutte quelle figure professionali con le quali ci si interfaccia ogni giorno, per motivi lavorativi.

Per diventare agente immobiliare in Italia si hanno bisogno di alcuni requisiti:

  • Avere la cittadinanza Italiana o Europea, per acquisire la residenza italiana
  • Risiedere nella Provincia della Camera di Commercio in si chiede l’iscrizione per l’abilitazione;
  • Essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore

L’iscrizione per l’abilitazione va fatta presso la camera di commercio nel territorio in cui si è residenti, ma la qualifica è valida per tutto il territorio nazionale.

Il lavoro di agente immobiliare può essere pagato a salario mensile o a prestazione. Per quanto riguarda quest’ultimo, vuol dire che ogni qualvolta si riesce ad acquisire un cliente si ha un compenso o una percentuale del valore totale dell’immobile venduto o affittato.

Per quanto riguarda il compenso a percentuale è una buona tattica che spinge l’agente immobiliare a fare sempre di più e a ricercare sempre nuovi clienti, perché più si vende più si guadagna.

Come muoversi nel mondo delle agenzie immobiliari

Ovviamente come prima cosa bisogna che il cliente che affida il mandato del suo immobile in maniera esclusiva, si fidi del proprio agente. Se così non fosse, infatti, si potrebbe affidare a diverse agenzie e quindi diventerebbe sempre più difficile vendere quell’immobile per la concorrenza che si crea. Per essere un buon agente immobiliare alla base ci deve essere, quindi, la Fiducia.

Quando un cliente decide di affidare la vendita del proprio immobile a 2 differenti agenzie le cose cambiano. Infatti, quando una delle 2 agenzie fa visitare l’immobile ad un probabile acquirente, quest’ultimo dovrà firmare un documento di Presa Visione e ciò vuol dire che se l’acquirente decide di comprare l’immobile, l’intero costo di provvigione sarà dato all’agenzia che ha venduto l’immobile. Tutto ciò perché l’agenzia è stata la prima che ha messo in contatto la parte potenziale acquirente con la parte venditrice. 

Guerra tra Agenzie

Il problema che si crea, quando si affida la vendita del proprio immobile a più agenzie, è che quando il potenziale acquirente andrà a visitare altre case, perché al 99% non si fermerà al primo immobile, probabilmente entrerà in contatto anche con l’altra agenzia che si occupa di far vendere lo stesso immobile che il cliente ha già visitato.

In questo caso, quando l’agenzia si accorgerà che il cliente ha già visitato quell’immobile, non spingerà per vendere quest’ultimo, perché altrimenti farebbe un favore all’altra agenzia, che ha fatto firmare il foglio di presa visione, quindi ha l’esclusiva con quel cliente. Di conseguenza si crea una guerra tra agenzie.

Importante è per una persona, che vuole vendere il proprio immobile, è di affidarsi ad un unico consulente immobiliare, per fare in modo che si crei fiducia e non ci siano problemi di contrasto con altre agenzie. Anzi in questi casi le agenzie tra di loro si danno una mano, perché un agente immobiliare si farà aiutare da colleghi di altre agenzie, che gli daranno il contatto di altri potenziali clienti, che sono interessati a quel tipo d’immobile.

Potrebbe interessarti

Ristrutturazione del tetto condominiale, chi deve pagare per le spese

Può capitare in alcuni stabili che, improvvisamente, nascano delle problematiche riguardo al tetto condominiale e che questo necessiti di lavori inderogabili. Tale situazione può innescare, spesso, delle dispute tra gli stessi inquilini dello stabile su chi deve pagare la ristrutturazione del tetto condominiale. Infatti, questa non è una spesa di poco conto e, considerando le situazioni economiche in cui versano varie famiglie, va ad incidere notevolmente su queste ultime.

Leggi tutto...

Isolamento acustico: una soluzione per vivere in pace

La convivenza in un condominio è sempre stato argomento di discussione e litigi causati da i più svariati motivi. C’è chi annaffia le piante allagando il balcone sottostante, chi lascia i propri animali liberi nel cortile condominiale o parcheggia l’automobile in uno spazio non riservato a lui.

Leggi tutto...

Costruzioni in legno: la nuova frontiera abitativa

Per gli Italiani la casa rappresenta una delle tappe fondamentali della propria realizzazione esistenziale e la sua proprietà un sogno che purtroppo non si avvera per tutti. Infatti, se sono tante le persone che, utilizzando i risparmi di una vita, riescono a realizzare una propria dimora o ad acquistarla, sono anche molte quelle costrette ancora a prenderla in affitto. Tuttavia, una nuova frontiera sembra aprirsi per questi ultimi.

Leggi tutto...

Case “full elettric”: innovazione e comodità

La tecnologia fa passi avanti anche nell’edilizia. Dal 2020, infatti, saranno realtà le prime case “full elettric”, edifici in cui l’unica forma di energia utilizzata sarà l’elettricità. Questo porterà ad una vera e propria “rivoluzione elettrica”, con sempre più persone che investiranno nell’energia solare.

Leggi tutto...

Bioedilizia: in che direzione sta andando?

La sostenibilità è diventato un tema molto sentito e discusso, per questo quasi tutti i settori stanno cercando di adeguarsi e rivedere i loro processi produttivi.

Leggi tutto...

I più condivisi

Lavorare come agente immobiliare, ecco i requisiti

Passano i decenni, ma il riuscire a trovare un acquirente per una casa che si intende vendere oppure, viceversa, qualcuno interessato a venderne una quando la si vuole acquistare non è mai semplice. Fortunatamente, tuttavia, nel corso degli anni si sono diffuse le agenzie immobiliari e con esse anche gli agenti, che facilitano l'incontro tra domanda ed offerta in questo settore. Un lavoro non facile, in quanto i requisiti per un agente immobiliare sono diversi e non semplici da avere.

Leggi tutto...

Lavorare nel mercato immobiliare, quali le figure più importanti

Nel nostro Paese, il settore degli immobili è sempre stato molto attivo e vivace, in quanto per gli Italiani l’acquisto ed il possesso di una casa è sempre stato un importante traguardo della vita. Sebbene negli ultimi anni la crisi economica abbia colpito anche questo ambito, tuttavia lavorare nel mercato immobiliare non risulta difficile e le sue figure di riferimento sono sempre molto richieste.

Leggi tutto...

Il lavoro del mediatore immobiliare: opportunità concrete in un periodo di crisi

Un mercato che sta conoscendo un periodo buio e alquanto discusso è sicuramente quello immobiliare. Nonostante alcuni piccoli segnali di miglioramento pervenuti negli ultimi dieci anni il momento storico rimane uno dei più critici: infatti dal 2010 la mole effettiva di transizioni riguardanti le compravendite di appartamenti hanno subito una diminuzione addirittura del 15%.

Leggi tutto...

Provvigioni e Agenzie Immobiliari: ecco come funziona

L’ambito in cui lavorano le agenzie immobiliari è sempre molto dinamico e disponibile. Gli Agenti immobiliari, infatti, basano il loro lavoro sul fare rete, cioè conoscere sempre più persone che vogliono acquistare o vendere un immobile.

Leggi tutto...

Ecco come diventare amministratore di condominio

L’Italia, ormai lo sappiamo, sta vivendo un periodo storico che è tra i peggiori negli ultimi decenni. I problemi all’interno del Belpaese anziché diminuire sembrano aumentare e la più grane piaga che colpisce la nostra bella nazione è sicuramente il tasso di occupazione che è secondo solo a quello immediatamente successivo al secondo dopoguerra. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Provvigioni e Agenzie Immobiliari: ecco come funziona

L’ambito in cui lavorano le agenzie immobiliari è sempre molto dinamico e disponibile. Gli Agenti immobiliari, infatti, basano il loro lavoro sul fare rete, cioè conoscere sempre più persone che vogliono acquistare o vendere un immobile.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Affitto irregolare, penalizzazioni e conseguenze per inquilino e locatore

Quello dell'affitto in nero o irregolare di immobili, purtroppo, è un fenomeno presente in varie città e province italiane, soprattutto grandi ed anche sedi di università. Infatti, se da un lato questa problematica può riguardare un pò tutti coloro che sono alla ricerca di un'abitazione da affittare, dall'altro tende a coinvolgere in particolare gli studenti universitari fuorisede, più soggetti, per varie ragioni, a tale fenomeno illegale. E spesso non valutando le conseguenze e le penalizzazioni dell'affitto irregolare o addirittura in nero, sia per loro che per il locatore stesso.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Successione immobili: quali sono le normative

Uno degli aspetti che nel corso dei secoli è stato spesso oggetto di normativa di legge è stata la successione nella proprietà dei beni in caso di scomparsa di una persona. In altre parole, come avviene la suddivisione dei beni di un defunto nei confronti degli eredi, siano essi il coniuge, i figli, fratelli o altri parenti. Su tali eredità, poi, lo Stato negli ultimi decenni ha inserito anche delle imposte, definite tasse di successione.

Leggi tutto...
Go to Top