Gli interventi di ristrutturazione degli edifici sono oggetto di diversi incentivi statali, soprattutto in quei tipi d’intervento che hanno lo scopo di migliorare l’efficienza energetica o per la messa in sicurezza dell’abitazione. I contribuenti che ristrutturano le abitazioni e le parti comuni di edifici residenziali, situati in Italia, possono detrarre tramite gli incentivi di ristrutturazione, una parte delle spese sostenute per i lavori.

A partire dal primo gennaio 2018 fino al 31 dicembre 2018, sarà quindi possibile ottenere una detrazione irpef per un importo pari al 50% delle spese sostenute con un limite di spesa di 96.000 Euro.

Nel 2018 ci sono state molte novità, tra cui nuove aliquote di detrazione per l’Ecobonus e l’introduzione del bonus verde: una detrazione fino al 36% e 5.000€ di spesa per la cura di giardini e terrazzi.

Prorogato, addirittura fino al 2021, il Bonus Sisma, che agevola la realizzazione di interventi legati alla sicurezza degli stabili.

Chi ha diritto agli incentivi?

In linea generale, gli incentivi di ristrutturazione possono essere richiesti da tutti i contribuenti sottoposti al pagamento delle imposte sui redditi. I contribuenti riceveranno una detrazione sul pagamento dell’Irpef.

La detrazione può essere goduta non solo dai proprietari ma anche da altri   soggetti che sostengono le spese come i locatari o comodatari, gli imprenditori per gli immobili che non fanno parte dei beni strumentali e i soggetti titolari di usufrutto, ecc.

Gli interventi di ristrutturazione consentiti

Naturalmente, gli incentivi di ristrutturazione, prevedono una serie di interventi di edilizia che possono essere oggetto di detrazione che vengono ampliamente descritti dall’Agenzia dell’Entrate.

Il bonus ristrutturazioni 2018 spetta, quindi, per:

Nel concreto è possibile detrarre interventi come ad esempio:

  • Costruzione di scale interne,
  • Ristrutturazione di scale e rampe;
  • Ristrutturazione di servizi igienici;
  • Interventi di sostituzione di infissi o persiane;
  • Interventi per l’efficienza energetica;
  • Installazione di scale d’emergenza e ascensori.

Tutti i dettagli sui possibili interventi edili, che permettono di ottenere gli incentivi, sono consultabili nella guida dell’Agenzia dell’Entrate.

Ecobonus

Tra gli incentivi alla ristrutturazione figura l’Ecobonus, dedicato ai lavori per migliorare l’efficienza energetica degli appartamenti. Nonostante sia stato prorogato per tutto il 2018, è passato dal 65% al 50% per i lavori di sostituzione e installazione di infissi, per la sostituzione e l’installazione di impianti di climatizzazione invernale e per l’installazione di schermature solari.

Bonus Verde

Consiste ina una detrazione del 36% delle spese fino a 5000€ per unità immobiliare. Questo incentivo è rivolto a lavori di ristrutturazione e manutenzione di aree verdi come giardini, balconi e terrazzi.  Nello specifico sono detraibili le spese per la costruzione di coperture verdi e giardini pensili e per la sistemazione di aree verdi private, la realizzazione di recinti, impianti d’irrigazione e pozzi.

Sisma Bonus

Tra gli incentivi di ristrutturazione rientra anche il Sisma bonus: una detrazione dedicata ai soggetti che effettueranno lavori di messa in sicurezza e ridurranno le classi di rischio del proprio stabile. Qui, le percentuali detraibili sono molto vantaggiose e varranno fino al 31 dicembre 2021. Si potrà detrarre il 70% e salire fino al 80%, in caso di riduzione di due classi di rischio.

 In conclusione, i vantaggi degli incentivi di ristrutturazione sono molti e si differenziano in base al tipo di intervento che il soggetto intende effettuare. Inoltre, l’Agenzia dell’Entrate chiede ai contribuenti di effettuare alcuni passaggi obbligati per poter godere della detrazione, soprattutto tramite la richiesta di una documentazione specifica e puntuale.

Per questo ha stilato un’ottima guida in pdf, consultabile sul sito dell’Agenzia, con tutte le indicazioni necessarie per usufruire dei vari incentivi.

Potrebbe interessarti

Contabilizzazione del calore: quali sono i vantaggi

Dal 2017, è entrata in vigore in maniera definita la legge relativa al riscaldamento centralizzato ed alla contabilizzazione del calore nei condomini. Questa legge obbliga tutti i condomini con riscaldamento centralizzato di dotare ogni calorifero di un ripartitore di calore per contabilizzarlo e nel seguire le nuove disposizioni in termini di costi dei consumi.

Leggi tutto...

Norme antisismiche: quando la terra trema fa paura

Nonostante il progresso scientifico non conosca tregua, nonostante il clamoroso sviluppo di quelli che possono essere gli strumenti per salvaguardare l’uomo in tutte le circostanze un evento, purtroppo, rimane ancora imprevedibile e capace di scatenare catastrofi di dimensioni inaudite.

Leggi tutto...

Case “full elettric”: innovazione e comodità

La tecnologia fa passi avanti anche nell’edilizia. Dal 2020, infatti, saranno realtà le prime case “full elettric”, edifici in cui l’unica forma di energia utilizzata sarà l’elettricità. Questo porterà ad una vera e propria “rivoluzione elettrica”, con sempre più persone che investiranno nell’energia solare.

Leggi tutto...

Bioedilizia: in che direzione sta andando?

La sostenibilità è diventato un tema molto sentito e discusso, per questo quasi tutti i settori stanno cercando di adeguarsi e rivedere i loro processi produttivi.

Leggi tutto...

Ristrutturazione mansarda: un piccolo spazio per grandi progetti

La mansarda, fino ad alcuni decenni fa, era vista e considerata semplicemente come un locale di poco valore, in cui accatastare vecchi mobili e conservare scatoloni ripieni di roba inutilizzata, forse a causa degli spazi assai limitati che poteva offrire. Tuttavia, essa ha acquisito recentemente invece un nuovo valore ed è stata riscoperta come utile spazio abitativo. Al giorno d'oggi, in effetti, basta un'adeguata ristrutturazione della mansarda per farla diventare una bellissima sala colorata, viva e soprattutto affascinante.

Leggi tutto...

I più condivisi

Lavorare come agente immobiliare, ecco i requisiti

Passano i decenni, ma il riuscire a trovare un acquirente per una casa che si intende vendere oppure, viceversa, qualcuno interessato a venderne una quando la si vuole acquistare non è mai semplice. Fortunatamente, tuttavia, nel corso degli anni si sono diffuse le agenzie immobiliari e con esse anche gli agenti, che facilitano l'incontro tra domanda ed offerta in questo settore. Un lavoro non facile, in quanto i requisiti per un agente immobiliare sono diversi e non semplici da avere.

Leggi tutto...

Corsi per agente immobiliare

Per intraprendere la carriera d’agente immobiliare, come prima cosa, bisogna tracciarsi una zona in cui si vuole agire, di conseguenza le zone in cui si vuole operare. Prima di tutto ciò, però, bisogna, come prima cosa, fare dei corsi per agenti immobiliari. 

Leggi tutto...

Ecco come diventare amministratore di condominio

L’Italia, ormai lo sappiamo, sta vivendo un periodo storico che è tra i peggiori negli ultimi decenni. I problemi all’interno del Belpaese anziché diminuire sembrano aumentare e la più grane piaga che colpisce la nostra bella nazione è sicuramente il tasso di occupazione che è secondo solo a quello immediatamente successivo al secondo dopoguerra. 

Leggi tutto...

Pulizie condominiali: come organizzarsi nei condomini?

La vita nei condomini non è sempre facile. Può diventare molto frustrante e complicata se non si riesce ad accordarsi sulle parti comuni. Una delle tante “questioni” problematiche è quella delle pulizie condominiali.

Leggi tutto...

Agente Immobiliare: un lavoro Evergreen

Uno dei lavori che attualmente è molto richiesto è l’agente immobiliare. Tante persone, infatti, si rivolgono a delle agenzie immobiliari per trovare la casa, l’appartamento, la stanza che desiderano. Ci sono anche molti proprietari di immobili che per mancanza di tempo o di contatti, si affidano alle agenzie per vendere o affittare casa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Agente Immobiliare: un lavoro Evergreen

Uno dei lavori che attualmente è molto richiesto è l’agente immobiliare. Tante persone, infatti, si rivolgono a delle agenzie immobiliari per trovare la casa, l’appartamento, la stanza che desiderano. Ci sono anche molti proprietari di immobili che per mancanza di tempo o di contatti, si affidano alle agenzie per vendere o affittare casa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Comodato ad uso gratuito: come funziona

Comodato d’uso gratuito è un contratto che può essere scritto o verbale stipulato col proprietario del bene. Quindi, è un bene mobile o immobile, che viene consegnato dal proprietario ad un altro soggetto per un periodo di tempo stipulato nel contratto. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Successione immobili: quali sono le normative

Uno degli aspetti che nel corso dei secoli è stato spesso oggetto di normativa di legge è stata la successione nella proprietà dei beni in caso di scomparsa di una persona. In altre parole, come avviene la suddivisione dei beni di un defunto nei confronti degli eredi, siano essi il coniuge, i figli, fratelli o altri parenti. Su tali eredità, poi, lo Stato negli ultimi decenni ha inserito anche delle imposte, definite tasse di successione.

Leggi tutto...
Go to Top