La convivenza in un condominio è sempre stato argomento di discussione e litigi causati da i più svariati motivi. C’è chi annaffia le piante allagando il balcone sottostante, chi lascia i propri animali liberi nel cortile condominiale o parcheggia l’automobile in uno spazio non riservato a lui.

L’Associazione Nazionale Amministratori d’Immobili ha, quindi, stilato una classifica delle liti condominiali più frequenti in base alle segnalazioni arrivate dai suoi associati. La lite più frequente si è dimostrata essere quella delle cosiddette “immissioni”: il ticchettio dei tacchi a tarda notte, lo spostamento di mobili, insomma tutti quei contenziosi legati ai rumori molesti.

Per una convivenza serena è spesso fondamentale far si che sia l’adeguato isolamento acustico tra noi ed i nostri vicini. Questo può essere fondamentale, oltre che per vivere in pace, per venire incontro alle esigenze delle persone che hanno magari orari di lavoro notturni, permettendogli così di riposare durante il giorno, quando i rumori sono molto più frequenti.

L’analisi dell’ambiente

L’isolamento acustico per la casa richiede uno studio approfondito nel campo dell’acustica e richiede estrema precisione nella scelta dei materiali e nell’installazione.

Uno dei primi passaggi da effettuare per migliorare l’isolamento acustico è sicuramente l’analisi della stanza o dell’appartamento. In caso di una stanza singola, l’analisi è più semplice, mentre diventa più lunga e difficoltosa se si parla di un appartamento di diversi metri quadri, perché le variabili in gioco sono molte.

Per prima cosa è necessario individuare i punti di maggiore dispersione sonora, in modo tale da agire in modo efficace. Generalmente la maggior dispersione si avrà sulle pareti perimetrali e sugli infissi, dove arriveranno rumori esterni, mentre da pareti divisorie e soffitto arriveranno i rumori dei vicini.

Isolamento Acustico delle pareti

Nelle nuove costruzioni o realizzando pareti divisorie interne vengono utilizzati mattoni a blocco unico con potere d’isolamento termoacustico. Questo tipo di blocchi sono creati con materiali e con la configurazione dei fori adeguatamente progettata per ostacolare la trasmissione delle onde sonore provenienti dagli ambienti vicini.

Se vogliamo invece un isolamento migliore o dobbiamo effettuare dei lavori su edifici più vecchi, spesso la soluzione migliore sono le contro-pareti in cartongesso, realizzate con materiali isolanti al loro interno.

Nello specifico le lastre di cartongesso specifiche per questo tipo d’interventi presentano, al loro interno fibre di vetro insonorizzanti.

Soluzioni più costose, prevedono invece l’utilizzo di fibre minerali o materiali fonoassorbenti come il legno o polimeri sintetici.

Isolamento acustico del soffitto

La soluzione più classica prevede, sostanzialmente, lo stesso intervento fatto alle pareti: un controsoffitto con lastre di cartongesso. All’interno abbiamo inoltre la possibilità di inserire pannelli fonoassorbenti per migliorare ancora di più la resa dell’intervento.

Va detto che, il rumore del calpestio (uno dei problemi più frequenti nei condomini), si può diffondere anche attraverso le pareti vicine, quindi per aumentare l’efficacia del controsoffitto occorrerà intervenire anche sulle pareti interessate.

L’insonorizzazione del pavimento

Se si vogliono eliminare, ancora di più i rumori soprattutto quelli che emettiamo noi in casa, possiamo pensare di isolare acusticamente il nostro pavimento con l’inserimento di alcuni materiali.

Per isolare il solaio verrà inserito, prima della superfice calpestata direttamente, un materassino isolante termoacustico realizzato appositamente per questi scopi.

Infissi ad isolamento acustico

In caso principalmente di rumori provenienti dall’esterno, come strade trafficate, locali notturni, ecc. occorre operare sull’installazione di infissi costituiti da materiali appositi per l’isolamento acustico.

Generalmente gli infissi con buone proprietà di isolamento termico, hanno anche un ottimo isolamento acustico, garantendo così una doppia efficacia. Si tratta di finestre con doppio vetro e PVC, che hanno un ottimo grado di isolamento acustico.  

Potrebbe interessarti

Bioedilizia: in che direzione sta andando?

La sostenibilità è diventato un tema molto sentito e discusso, per questo quasi tutti i settori stanno cercando di adeguarsi e rivedere i loro processi produttivi.

Leggi tutto...

Ristrutturazione mansarda: un piccolo spazio per grandi progetti

La mansarda, fino ad alcuni decenni fa, era vista e considerata semplicemente come un locale di poco valore, in cui accatastare vecchi mobili e conservare scatoloni ripieni di roba inutilizzata, forse a causa degli spazi assai limitati che poteva offrire. Tuttavia, essa ha acquisito recentemente invece un nuovo valore ed è stata riscoperta come utile spazio abitativo. Al giorno d'oggi, in effetti, basta un'adeguata ristrutturazione della mansarda per farla diventare una bellissima sala colorata, viva e soprattutto affascinante.

Leggi tutto...

Smart windows, vetrate intelligenti per migliorare la nostra vita

La tecnologia e le scoperte in campo scientifico corrono inesorabilmente e noi, di conseguenza, corriamo insieme a loro. Negli ultimi vent’anni è difatti innegabile che il nostro stile di vita si è radicalmente mutato e con esso anche le nostre abitudini: di sicuro ne abbiamo tratto giovamento ma in alcune cose, soprattutto per i più piccoli, bisognerebbe porre qualche accento in più.

Leggi tutto...

Incentivi per il risparmio energetico: unire l’utile al dilettevole

In un periodo storico che non conosce alcuna sosta dal punto di vista dello sviluppo tecnologico le nostre vite hanno subito un radicale mutamento che nella stragrande maggioranza dei casi hanno dei risvolti solo ed esclusivamente positivi.

Leggi tutto...

Costruzioni in legno: la nuova frontiera abitativa

Per gli Italiani la casa rappresenta una delle tappe fondamentali della propria realizzazione esistenziale e la sua proprietà un sogno che purtroppo non si avvera per tutti. Infatti, se sono tante le persone che, utilizzando i risparmi di una vita, riescono a realizzare una propria dimora o ad acquistarla, sono anche molte quelle costrette ancora a prenderla in affitto. Tuttavia, una nuova frontiera sembra aprirsi per questi ultimi.

Leggi tutto...

I più condivisi

Provvigioni e Agenzie Immobiliari: ecco come funziona

L’ambito in cui lavorano le agenzie immobiliari è sempre molto dinamico e disponibile. Gli Agenti immobiliari, infatti, basano il loro lavoro sul fare rete, cioè conoscere sempre più persone che vogliono acquistare o vendere un immobile.

Leggi tutto...

Lavorare come agente immobiliare, ecco i requisiti

Passano i decenni, ma il riuscire a trovare un acquirente per una casa che si intende vendere oppure, viceversa, qualcuno interessato a venderne una quando la si vuole acquistare non è mai semplice. Fortunatamente, tuttavia, nel corso degli anni si sono diffuse le agenzie immobiliari e con esse anche gli agenti, che facilitano l'incontro tra domanda ed offerta in questo settore. Un lavoro non facile, in quanto i requisiti per un agente immobiliare sono diversi e non semplici da avere.

Leggi tutto...

Bisogno di una casa? Mutuo Prima Casa

Si sa che il primo passo importante quando si decide di sposarsi è quello di acquistare una casa. In molti casi l’acquisto della prima casa non è una spesa irrisoria e quindi si decide quasi sempre di optare per un mutuo.

Leggi tutto...

Mutuo per i giovani: il sogno chiamato casa passa di qui

Il nostro, non si può negare, è probabilmente uno dei periodi storici più neri dopo la fine della seconda guerra mondiale. Dal punto di vista economico, lavorativo e quindi sociale non vi è fascia di età che non si trovi in difficoltà viste le paradossali condizioni di vita che si sono venuta a creare in quello che un tempo era definito ‘Belpaese’.

Leggi tutto...

Agente Immobiliare: un lavoro Evergreen

Uno dei lavori che attualmente è molto richiesto è l’agente immobiliare. Tante persone, infatti, si rivolgono a delle agenzie immobiliari per trovare la casa, l’appartamento, la stanza che desiderano. Ci sono anche molti proprietari di immobili che per mancanza di tempo o di contatti, si affidano alle agenzie per vendere o affittare casa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Lavorare nel mercato immobiliare, quali le figure più importanti

Nel nostro Paese, il settore degli immobili è sempre stato molto attivo e vivace, in quanto per gli Italiani l’acquisto ed il possesso di una casa è sempre stato un importante traguardo della vita. Sebbene negli ultimi anni la crisi economica abbia colpito anche questo ambito, tuttavia lavorare nel mercato immobiliare non risulta difficile e le sue figure di riferimento sono sempre molto richieste.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Comodato ad uso gratuito: come funziona

Comodato d’uso gratuito è un contratto che può essere scritto o verbale stipulato col proprietario del bene. Quindi, è un bene mobile o immobile, che viene consegnato dal proprietario ad un altro soggetto per un periodo di tempo stipulato nel contratto. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Usufrutto abitazione: di che cosa si tratta?

L’usufrutto abitazione è un diritto che permette di trasferire la fruizione di un immobile dal proprietario ( a cui rimane la proprietà) all’usufruttuario, che godrà dei benefici dell’abitazione.

Leggi tutto...
Go to Top