Il nostro, non si può negare, è probabilmente uno dei periodi storici più neri dopo la fine della seconda guerra mondiale. Dal punto di vista economico, lavorativo e quindi sociale non vi è fascia di età che non si trovi in difficoltà viste le paradossali condizioni di vita che si sono venuta a creare in quello che un tempo era definito ‘Belpaese’. In tutto lo stivale, infatti, la crisi economica obbliga soprattutto i meno abbienti ad accettare condizioni lavorative estreme al limite dello sfruttamento: eccessive ore di lavoro, condizioni pessime, sicurezza che è sinonimo di utopia e pagamenti (quando puntuali) inferiori rispetto a quanto lavorato/meritato.

Ci si potrebbe ribellare, è vero, ma quando il bisogno è reale non esistono sfruttamenti che non si è disposti ad accettare passivamente.

Così facendo, però, viene meno la possibilità di costruirsi un futuro, soprattutto per i più giovani, che alla semplice idea di acquistare casa sembrano quasi ‘scappare’.

In realtà lo Stato, in questa situazione di assoluto precariato, ha messo in atto diversi incentivi che hanno reso l’accesso al mutuo più semplice soprattutto per i giovani under 35.

Il fondo garanzia per i giovani

Come appunto detto lo Stato ha deciso di intervenire nel tentativo di ausiliare soprattutto i più giovani. Uno dei provvedimenti più significativi risiede nell’aver istituito un fondo di garanzia per la prima casa: il Fondo rilascia garanzie sull’immobile fino al 50% su mutui ipotecari il cui valore massimo è di 250.000 euro finanziando il 100% dell’immobile stesso.

Per poter accedere a tale fondo però, bisogna rispettare alcuni paletti fondamentali:

  • Le coppie devono essere costituite da almeno due anni e almeno uno dei due soggetti non deve aver superato il trentacinquesimo anno di età;
  • I nuclei famigliari mono genitoriali devono avere a carico almeno un figlio che non abbia superato i 18 anni;
  • Coloro che richiedono taluna garanzia devono avere un contratto di lavoro atipico.

Cosa è il tasso del mutuo, quale scegliere e quali sono i mutui attualmente concessi

Quando si decide di acquistare una casa la principale attenzione va dirottata su quello che è il tasso di interesse richiesto dall’Istituto che ci ha concesso il finanziamento. Tra le varie tipologie di tasso ne scindiamo quattro:

  • Fisso: la rata rimane costante nell’arco della durata pattuita a monte al momento della stipula del contratto. È forse la scelta migliore se non si vogliono avere sorprese (che comunque potrebbero essere tanto positive quanto negative);
  • Variabile: le rate cambiano in base ai valori del tasso di mercato finanziario e monetario del momento;
  • Misto: permette a colui che ha usufruito del mutuo di passare da un tasso fisso a quello variabile e viceversa;
  • Con tasso di ingresso: per un breve lasso di tempo (qualche mese) viene dato un tasso di interesse ridotto salvo poi passare a quello fisso o a quello variabile.

In ogni caso sono tante le iniziative in questo degli Istituti bancari nate e finalizzate all’ausilio delle giovani coppie affinché queste possano contrarre un mutuo per acquistare una casa.

Tra le principali iniziative vanno annoverate quelle dell’Intesa San Paolo che permette alla giovane coppia di ottenere mutui fino a 40 anni in base all’importo richiesto e, dopo la ventiquattresima rata versata, è possibile chiedere la sospensione della stessa per ben tre volte.

Altra significativa iniziativa è quella di Banca Unicredit che copra fino all’80% dell’acquisto dell’immobile dilazionando il pagamento in 30 o 40 anni ed è disponibile sia col tasso fisso che variabile.

Ultima, non certo per importanza, è Banca Carige che ha pensato a mutui per giovani fino a 35 anni prevedendo in caso di difficoltà la sospensione della rata da tre a sei mesi. 

Detto ciò non rimane che rimboccarsi le maniche e munirsi di coraggio: il periodo non lo permette ma se si hanno i requisiti per accedere ad un mutuo è praticamente distruttivo perseverare nel pagamento di affitti fini a sé stessi.
Mutui di 30 o 40 anni possono sembrare interminabili ma bisogna rischiare: solo in quel momento si potrebbe gridare, con soddisfazione, ‘’questa è casa mia’’.

Potrebbe interessarti

Bioedilizia: in che direzione sta andando?

La sostenibilità è diventato un tema molto sentito e discusso, per questo quasi tutti i settori stanno cercando di adeguarsi e rivedere i loro processi produttivi.

Leggi tutto...

Accertamento catastale: di che cosa si tratta

In questi ultimi anni si è assistito, in diversi comuni italiani, all'aggiornamento dei dati catastali di vari immobili. Ciò è stato dovuto al fatto che alcune abitazioni, inizialmente situate in zone non importanti e che in seguito invece hanno visto un importante sviluppo ed un miglioramento delle stesse, sono state rivalutate a livello di valore, anche catastale. Tutto ciò implica, di conseguenza, anche un aggiornamento delle tasse o imposte che il loro proprietario dovrebbe pagarvi.

Leggi tutto...

Ristrutturazione mansarda: un piccolo spazio per grandi progetti

La mansarda, fino ad alcuni decenni fa, era vista e considerata semplicemente come un locale di poco valore, in cui accatastare vecchi mobili e conservare scatoloni ripieni di roba inutilizzata, forse a causa degli spazi assai limitati che poteva offrire. Tuttavia, essa ha acquisito recentemente invece un nuovo valore ed è stata riscoperta come utile spazio abitativo. Al giorno d'oggi, in effetti, basta un'adeguata ristrutturazione della mansarda per farla diventare una bellissima sala colorata, viva e soprattutto affascinante.

Leggi tutto...

Immobili di lusso: tutto quello che c'è da sapere

Possedere una casa di proprietà rappresenta il sogno di moltissime persone, sia giovani che anziani. Se per i primi, infatti, il desiderio è avere un piccolo nido d'amore con il proprio partner, in cui far crescere anche dei bambini, per i secondi l'aspirazione maggiore è vivere con serenità la pensione ed il resto della propria vita, evitando l'ansia di uno sfratto. Se alcuni poi mirano ad una dimora semplice, il sogno proibito di altri è invece possedere uno o più immobili di lusso.

Leggi tutto...

Pannelli solari fai da te: è possibile costruirli

Considerando l'altalena dei prezzi di luce e gas, nel nostro Paese sono sempre di più le persone che decidono di realizzare un impianto fotovoltaico per la propria abitazione, al fine risparmiare sui costi di tali bollette e di utilizzare l'energia solare, pulita ed economica. Tuttavia, uno dei limiti alla diffusione capillare di tale sistema ecologico nelle case è rappresentato dai costi per la realizzazione dell'impianto, ancora non proprio economici.

Leggi tutto...

I più condivisi

Lavorare come agente immobiliare, ecco i requisiti

Passano i decenni, ma il riuscire a trovare un acquirente per una casa che si intende vendere oppure, viceversa, qualcuno interessato a venderne una quando la si vuole acquistare non è mai semplice. Fortunatamente, tuttavia, nel corso degli anni si sono diffuse le agenzie immobiliari e con esse anche gli agenti, che facilitano l'incontro tra domanda ed offerta in questo settore. Un lavoro non facile, in quanto i requisiti per un agente immobiliare sono diversi e non semplici da avere.

Leggi tutto...

Lavorare nel mercato immobiliare, quali le figure più importanti

Nel nostro Paese, il settore degli immobili è sempre stato molto attivo e vivace, in quanto per gli Italiani l’acquisto ed il possesso di una casa è sempre stato un importante traguardo della vita. Sebbene negli ultimi anni la crisi economica abbia colpito anche questo ambito, tuttavia lavorare nel mercato immobiliare non risulta difficile e le sue figure di riferimento sono sempre molto richieste.

Leggi tutto...

Agente Immobiliare: un lavoro Evergreen

Uno dei lavori che attualmente è molto richiesto è l’agente immobiliare. Tante persone, infatti, si rivolgono a delle agenzie immobiliari per trovare la casa, l’appartamento, la stanza che desiderano. Ci sono anche molti proprietari di immobili che per mancanza di tempo o di contatti, si affidano alle agenzie per vendere o affittare casa.

Leggi tutto...

Agevolazione acquisto prima casa: scopri tutte le novità

Per molte persone, spesso, dopo anni di duri sacrifici, arriva l'occasione e la possibilità di acquistare una bella casa. Una propria dimora dove poter trascorrere la propria vita, far crescere i figli e vivere, nei limiti del possibile, serenamente. Negli ultimi anni, sia per facilitare la realizzazione di questo sogno per tante famiglie e sia per stimolare il mercato immobiliare e la compravendita di abitazioni, lo Stato fornisce un'agevolazione per l'acquisto prima casa, denominato anche "bonus prima casa".

Leggi tutto...

Provvigioni e Agenzie Immobiliari: ecco come funziona

L’ambito in cui lavorano le agenzie immobiliari è sempre molto dinamico e disponibile. Gli Agenti immobiliari, infatti, basano il loro lavoro sul fare rete, cioè conoscere sempre più persone che vogliono acquistare o vendere un immobile.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Mutuo per i giovani: il sogno chiamato casa passa di qui

Il nostro, non si può negare, è probabilmente uno dei periodi storici più neri dopo la fine della seconda guerra mondiale. Dal punto di vista economico, lavorativo e quindi sociale non vi è fascia di età che non si trovi in difficoltà viste le paradossali condizioni di vita che si sono venuta a creare in quello che un tempo era definito ‘Belpaese’.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Comodato ad uso gratuito: come funziona

Comodato d’uso gratuito è un contratto che può essere scritto o verbale stipulato col proprietario del bene. Quindi, è un bene mobile o immobile, che viene consegnato dal proprietario ad un altro soggetto per un periodo di tempo stipulato nel contratto. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali sono le tasse sulla seconda casa

Alcune persone fortunate riescono ad averne una in qualche bella località balneare oppure di montagna, tuttavia la seconda casa rappresenta un lusso che porta con sè diverse problematiche, spesso sotto forma di tasse o imposte da pagare su di essa. Infatti, mentre l'acquisto ed il possesso dell'abitazione principale viene agevolato in diverse maniere, tutto ciò non avviene per le successive e quindi le tasse sulla seconda casa tendono ad essere diverse e in alcuni casi anche consistenti.

Leggi tutto...
Go to Top