Ormai è risaputo, sono anni che se ne parla, chi ha la possibilità di investire deve farlo immancabilmente in questo dato periodo. Il prezzo delle case, infatti, continua la sua lunga e inesorabile discesa: sono ormai quasi dieci anni che il mercato del mattone non conosce la parola rialzo. Dall'ormai non recentissimo 2010 i prezzi sono diminuiti addirittura del 15%: una discesa inesorabile che, passo dopo passo, ha svalutato migliaia di appartamenti che giustamente sono acquistati da chi ne ha avuto possibilità.

Dato controcorrente, però, è quello che riguarda la vendita degli immobili stessi. Infatti nonostante questo periodo di lunga crisi le compravendite delle case sono aumentate negli ultimi anni: un aumento minimo sia chiaro ma sempre di aumento stiamo parlando. Di sicuro, comunque, quello di acquisti e/o vendite di case è un business che non morirà mai: volente o nolente ci sarà sempre qualcuno che avrà bisogno di un tetto sopra la testa ed è allora che diventa fondamentale la figura dell'agente immobiliare. Ma cosa si diventa tali? 

La figura dell'agente immobiliare

In un mercato che ha subito un radicale mutamento visto l'ondata di novità portata da internet tutti noi oggi possiamo improvvisarci agenti immobiliari. Di fatto basta aprire uno dei tanti siti che il web ci mette a disposizione e mettere in affitto o in vendita un appartamento di nostra proprietà. Ovviamente fin qui nulla di strabiliante o di così difficile ma per essere dei veri agenti immobiliari occorre ottenere un patentino che rende idonei a svolgere tale professione.

Base fondamentale per raggiungere tale obiettivo è il possesso del diploma di scuola media superiore. Senza di questo non possiamo andare da nessuna parte. Condizione non fondamentale se invece possiamo documentare l'aver lavorato almeno ventiquattro mesi presso un'agenzia immobiliare: in questo caso non è obbligatorio frequentare alcun corso.

Ma partendo dal presupposto che questa esperienza non sia stata maturata, che dobbiamo fare? In primo luogo dobbiamo iscriverci presso un corso di formazione riconosciuto nei quali vengono impartite le nozioni fondamentali riguardanti diritto pubblico, diritto privato, nozioni di tecnica bancaria, tecniche di valutazione e via discorrendo.

Terminata la fase di studio bisogna necessariamente sostenere un esame: nel caso in l'esito sia positivo viene rilasciato un attestato riconosciuto a livello nazionale che ci permette di svolgere tale professione previa iscrizione alla camera di commercio che a quel punto ci rilascerebbe il patentino per esercitare la professione.

Cosa fa e quanto guadagna

Ma nello specifico quale è il compito dell'agente immobiliare? Di norma il compito dell'agente è quello di mettere in contatto due soggetti, ovvero colui che vende con colui che compra, per dare inizio ad una fase di conoscenza che potrebbe portare alla cessione dell'immobile.

In questa situazione il carattere e lo spirito imprenditoriale del soggetto devono venire fuori: deve essere in grado di trovare le giuste vie tanto da poter soddisfare tanto le richieste del venditore tanto quelle dell’acquirente. A volte anche una parola detta in una data situazione, un gesto o un atto di cortesia possono risultare essere determinanti affinché l'affare vada in porto.

E chiusa una trattativa quanto guadagna l'agente? In genere il compenso economico di colui che presta tali servizi oscilla tra l'1% e il 3% rispetto a quanto ammonta la cifra della vendita. Facendo un esempio se la trattativa dovesse decollare per un importo parti a 100.000€ il guadagno per l'agente sarebbe di 1000€ o 3000€. Un bel guadagno se ci pensiamo bene, visto che comunque in genere il prezzo di un appartamento medio è proprio questo se non qualcosina in più.

Proventi che comunque arrivano anche dalle trattative di affitto: in genere il guadagno per una società immobiliare è praticamente pari al 10% del canone annuo che, in altre parole, è quasi quanto una mensilità effettiva.

Se ci pensiamo bene non è poco e in un periodo dove trovare lavoro è praticamente un'utopia un pensierino ci andrebbe pur fatto. A maggior ragione se pensiamo che per potersi immettere in questo mondo non prevede spese effettive (esose) per iniziare....

Potrebbe interessarti

Case “full elettric”: innovazione e comodità

La tecnologia fa passi avanti anche nell’edilizia. Dal 2020, infatti, saranno realtà le prime case “full elettric”, edifici in cui l’unica forma di energia utilizzata sarà l’elettricità. Questo porterà ad una vera e propria “rivoluzione elettrica”, con sempre più persone che investiranno nell’energia solare.

Leggi tutto...

Pannelli solari fai da te: è possibile costruirli

Considerando l'altalena dei prezzi di luce e gas, nel nostro Paese sono sempre di più le persone che decidono di realizzare un impianto fotovoltaico per la propria abitazione, al fine risparmiare sui costi di tali bollette e di utilizzare l'energia solare, pulita ed economica. Tuttavia, uno dei limiti alla diffusione capillare di tale sistema ecologico nelle case è rappresentato dai costi per la realizzazione dell'impianto, ancora non proprio economici.

Leggi tutto...

Accertamento catastale: di che cosa si tratta

In questi ultimi anni si è assistito, in diversi comuni italiani, all'aggiornamento dei dati catastali di vari immobili. Ciò è stato dovuto al fatto che alcune abitazioni, inizialmente situate in zone non importanti e che in seguito invece hanno visto un importante sviluppo ed un miglioramento delle stesse, sono state rivalutate a livello di valore, anche catastale. Tutto ciò implica, di conseguenza, anche un aggiornamento delle tasse o imposte che il loro proprietario dovrebbe pagarvi.

Leggi tutto...

Bioedilizia: in che direzione sta andando?

La sostenibilità è diventato un tema molto sentito e discusso, per questo quasi tutti i settori stanno cercando di adeguarsi e rivedere i loro processi produttivi.

Leggi tutto...

Isolamento acustico: una soluzione per vivere in pace

La convivenza in un condominio è sempre stato argomento di discussione e litigi causati da i più svariati motivi. C’è chi annaffia le piante allagando il balcone sottostante, chi lascia i propri animali liberi nel cortile condominiale o parcheggia l’automobile in uno spazio non riservato a lui.

Leggi tutto...

I più condivisi

Bisogno di una casa? Mutuo Prima Casa

Si sa che il primo passo importante quando si decide di sposarsi è quello di acquistare una casa. In molti casi l’acquisto della prima casa non è una spesa irrisoria e quindi si decide quasi sempre di optare per un mutuo.

Leggi tutto...

Pulizie condominiali: come organizzarsi nei condomini?

La vita nei condomini non è sempre facile. Può diventare molto frustrante e complicata se non si riesce ad accordarsi sulle parti comuni. Una delle tante “questioni” problematiche è quella delle pulizie condominiali.

Leggi tutto...

Corsi per agente immobiliare

Per intraprendere la carriera d’agente immobiliare, come prima cosa, bisogna tracciarsi una zona in cui si vuole agire, di conseguenza le zone in cui si vuole operare. Prima di tutto ciò, però, bisogna, come prima cosa, fare dei corsi per agenti immobiliari. 

Leggi tutto...

Mutuo per i giovani: il sogno chiamato casa passa di qui

Il nostro, non si può negare, è probabilmente uno dei periodi storici più neri dopo la fine della seconda guerra mondiale. Dal punto di vista economico, lavorativo e quindi sociale non vi è fascia di età che non si trovi in difficoltà viste le paradossali condizioni di vita che si sono venuta a creare in quello che un tempo era definito ‘Belpaese’.

Leggi tutto...

Le tipologie di comodato d'uso gratuito per gli immobili

Sono tantissimi gli immobili presenti nel nostro Paese a disposizione dei loro proprietari e che vengono affittati ad altre persone, le quali pagano una certa quota di denaro mensilmente per usufruire di una abitazione dove dimorare. Tuttavia, è possibile anche imbattersi nella concessione temporanea di un immobile senza che obbligatoriamente vi sia un corrispettivo in denaro da fornire al suo proprietario legittimo. Si parla ad esempio del comodato d'uso gratuito di un immobile. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Bisogno di una casa? Mutuo Prima Casa

Si sa che il primo passo importante quando si decide di sposarsi è quello di acquistare una casa. In molti casi l’acquisto della prima casa non è una spesa irrisoria e quindi si decide quasi sempre di optare per un mutuo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Assicurazione casa in affitto: come e quando stipularla

Sino a poco tempo fa per chi affittava casa e per l’affittuario non esistevano molte tutele in caso di problemi o di affitti non pagati. Ad esempio i proprietari che dovevano affittare i loro appartamenti utilizzavano la caparra o la cauzione come unica forma di tutela per danni ed altre problematiche.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quali sono le tasse sulla seconda casa

Alcune persone fortunate riescono ad averne una in qualche bella località balneare oppure di montagna, tuttavia la seconda casa rappresenta un lusso che porta con sè diverse problematiche, spesso sotto forma di tasse o imposte da pagare su di essa. Infatti, mentre l'acquisto ed il possesso dell'abitazione principale viene agevolato in diverse maniere, tutto ciò non avviene per le successive e quindi le tasse sulla seconda casa tendono ad essere diverse e in alcuni casi anche consistenti.

Leggi tutto...
Go to Top